Opinioni L'IA velocizza la presentazione dei brevetti, ma va usata con attenzione
Marina Londei
2' 5''
13/06/2024

L'IA velocizza la presentazione dei brevetti, ma va usata con attenzione

L'intelligenza artificiale sta semplificando un gran numero di attività in quasi tutti i settori lavorativi, compreso quello legale: gli avvocati, sfruttando la potenza dei tool, possono destreggiarsi tra centinaia di documenti per trovare le informazioni di cui hanno bisogno in breve tempo e tutelare meglio i propri clienti.

Questo vale anche per gli avvocati specializzati in brevetti, ovvero coloro che preparano il documento brevettuale di un'invenzione e fanno domanda per il brevetto, in modo da proteggere la proprietà intellettuale.

Charlotte Middlehurst, autrice per Financial Times, spiega che l'IA velocizza tutti quei task manuali ripetitivi e laboriosi come la ricerca dei brevetti, la raccolta di informazioni tecniche e la stesura delle domande. Secondo una ricerca di Clarivate, firma di consulenza globale, molti avvocati brevettisti hanno riconosciuto l'utilità dell'IA per il loro campo operativo, ma il 74% degli intervistati ha dichiarato di essere preoccupato da un uso così diffuso di questa tecnologia, soprattutto in relazione all'accuratezza degli strumenti.

Un'altra questione al centro delle discussioni è la confidenzialità delle informazioni condivise: usare tool di IA come ChatGPT o altri chatbot potrebbe esporre i dettagli dell'invenzione ad altri utenti e renderla commercialmente vulnerabile, rendendo di fatto inutile il lavoro degli avvocati.

Altri professionisti ritengono inoltre che l'IA potrebbe essere usata dai competitor per invalidare le richieste di brevetto presentate: "L'IA trova documenti che le persone non avrebbero mai potuto trovare perché è più potente" ha affermato Anthony Albutt, partner presso D Young & Co, firma legale specializzata nella tutela della proprietà intellettuale. "Questo è importante perché, se vuoi invalidare un brevetto, questi documenti possono essere usati davanti al giudice per spiegare perché non dovrebbe essere approvato"; il risultato sarebbe un importante rallentamento dell'innovazione.

Pexels
invenzione

Middlehurst sottolinea che, per far fronte a questi rischi, gli avvocati brevettisti dovranno adattarsi alle nuove tecnologie e diventare sempre più bravi nell'utilizzo dell'IA a proprio vantaggio, specializzandosi nella scrittura di prompt.

L'intelligenza artificiale sta velocizzando la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti e soluzioni; di conseguenza, il numero di brevetti da presentare continuerà a crescere e gli avvocati dovranno affrontare una pressione sempre maggiore per far fronte alle richieste. L'IA può aiutare i professionisti del settore a ridurre buona parte di questo carico e permettergli di seguire i loro clienti a 360° gradi.

Anche in questo caso, l'IA non arriverà a rimpiazzare gli avvocati, ma li aiuterà a espandere le loro capacità e lavorare in modo più efficiente.

 

Potrebbe interessarti anche

Approfondimenti

La GenAI può rivoluzionare la gestione dei sinistri

Secondo l'ultimo studio di EY, la gestione dei sinistri è emerso come il caso d'uso più rilevante nel mondo dell'Insurte...

Opinioni

I brand di lusso devono fare molta attenzione a come usano l'IA

L'IA generativa sta conquistando anche il mondo del lusso, aiutando i brand a velocizzare molte operazioni, a ottimizzar...

Approfondimenti

Sempre più CFO usano la GenAI per aumentare l'efficienza e i profitti

L'adozione dell'IA generativa da parte dei CFO non si arresta: oggi il 65% di questi leader sta implementando attivament...

Approfondimenti

Con l'IA cambia il modo di insegnare lo sviluppo software

La diffusione dei copiloti di intelligenza artificiale generativa sta cambiando il modo in cui gli studenti si approccia...